Officine Pastello, 1999-2002

Officine Pastello comprende tre lavori fra loro distinti: Biostory, Riti Sciamanici e Discoteca.
Attraverso l’esperienza legata al lavoro sulla trance mi sono confrontata con fenomeni estremamente interessanti legati ad attuali forme di socializzazione. Ho, così, creato le Officine Pastello, una serie di lavori che intende focalizzare l’attenzione sull’idea del gruppo inteso come “tribù” alle prese con un’esperienza transitoria.
La caratteristica che accomuna tutti i gruppi da me scelti è quella di appartenere ad una struttura creata in ambiti chiusi e dietro il versamento di una somma di denaro come quota di partecipazione.
Ho scelto tre situazioni in tre ambiti diversi che hanno dato vita ad altrettanti lavori: la biodanza (Biostory), il rito sciamanico (Riti sciamanici) e la discoteca (Discoteca), tutti strutturati in modo tale da consentire l'aggregazione tra più individui e, al tempo stesso, lo scollegamento temporaneo dalla dimensione più ordinaria del quotidiano. Officine Pastello propone, dunque, la visione di tre significativi laboratori di emozioni tesi a sollecitare la sfera della percezione sensoriale ed emotiva attraverso la sperimentazione di sé e dell'altro nell’ambito di un ambiente comunque artefatto o creato artificialmente.

 

Image

Biostory, 2000, video still

 

Image

Riti sciamanici, 2000, video still

 

Image

Discoteca, 2000, video still

 

<< Torna all'elenco