Quantum Vacuum, 2005

Fotografie <
Video Sculture Installazioni <

Il video Quantum Vacuum si potrebbe definire come una “danza sacra” tra l’organismo e il campo che lo circonda.
Tutte le immagini in 3D sono tratte dal mondo della scienza prodotte dalle nanotecnologie e rielaborate attraverso un processo di ricostruzione e animazione, sino ad essere trasformate in una sorta di paesaggio virtuale che va incessantemente a interagire con il protagonista del video.
L’attore è una figura reale, dall’aspetto androgino, con le braccia “congelate” in una posizione a ipsilon (Y) che rievoca  antiche divinità. Si può riconoscere in questo soggetto la fusione dell’uomo uranico e dell’uomo tellurico e quindi la rappresentazione di un essere immortale calato nel sistema magico della vita che naviga nel grande vuoto quantico pieno di particelle vorticanti confrontandosi con avvenimenti che talvolta possono apparire violenti, talvolta persino ludici. Il video si caratterizza per uno scambio di energie molecolari e psichiche, un dialogo sottile, fatto di corpi ed emozioni. La figura evoca L’Inferno, l’affresco di Giovanni da Modena (1410), che si trova nella Basilica di San Petronio a Bologna.

 

Image

Giovanni Da Modena, L'inferno, affresco, 1410, (particolare), Basilica di San Petronio, Bologna

 

Image

Statuette sub-minoiche, Creta

 

Image

Studio per realizzazione video, 2005


> Fotografie
> Video Sculture Installazioni

 


<< Torna all'elenco