L'Offrande du Coeur, 1998

Fotografie <
Video Sculture Installazioni <

L’Offrande du Cœur rappresenta la mia prima installazione rivolta alla ricerca della complessità con l’obiettivo di spezzare l’unitarietà tradizionale dell’opera.
Il lavoro prende spunto da un arazzo realizzato tra il 1400 e 1410 da un anonimo artista francese. La scena, ambientata in un bosco, rappresenta un re mentre porge alla fanciulla un cuoricino rosso. La fanciulla, seduta, con ai piedi un cane e alcuni leprotti, stringe nella mano, avvolta da un guanto, un falco.
Osservando l’arazzo mi sono resa conto che conteneva differenti specificità e ho deciso, così, di analizzare separatamente tre episodi in modo da creare un’unica installazione caratterizzata da una profonda ambiguità.
Ho immaginato che la tapisserie potesse essere vissuta come un pannello interattivo e mi sono cimentata in tre realizzazioni in grado di cogliere tre caratteristiche del quadro. Tutto ciò mi ha consentito di esprimere una complessa situazione di carattere emozionale dove ciascuna opera coincide con uno stato d’animo.
Ho realizzato un video con la presenza di un falco, di un guanto e di una donna intesi come elementi di conflitto, di aggressività e di amore.
Un altro elemento dell’installazione ispirato all’arazzo è la videoscultura dove un piede gioca con un coniglietto in peluche con musiche di carillon e risatine di sottofondo. In questo caso ho voluto sottolineare la dimensione sensuale e ironica rispetto ad un’azione dove il gesto del piede ha un aspetto metonimico.
La terza opera ispirata all’arazzo è una grande foto dove compaiono in primo piano le mani di un chirurgo con un cuore umano. Il tutto circondato da una cornice in velluto rosso e finto ermellino che recupera l’intima ambiguità del quadro.

 

Image

Anonimo, L’Offrande du Cœur, arazzo, 1400-1410

 

ImageImage

 

ImageImage

 

ImageImage

L’Offrande du Cœur, relazioni tra i particolari dell'arazzo e le immagini video

 

> Fotografie
> Video Sculture Installazioni  

 

<< Torna all'elenco