TESTI CRITICI SELEZIONATI

Maria Fiorenza Coppari

Le immagini che la ricerca scientifica sottrae all’oblio, non percepibili a occhio nudo o con gli strumenti di indagine ottica tradizionali, possiedono un intrinseco valore artistico. Per lo scienziato sono inalterabili, in quanto fedele riproduzione dell’elemento indagato. Giuliana Cunéaz, invece, li cattura con la libertà assoluta della sua ispirazione. Li spia e li colleziona, li assembla e li vivifica dando origina  nuovi mondi.

(da Nature multiple. Le metamorfosi di Giuliana Cunéaz, Silvana Editoriale, Milano)