TESTI CRITICI SELEZIONATI

Bruno Corà

Quello che appare evidente, dopo aver osservato negli ultimi anni, il lavoro di Giuliana Cunéaz è che esiste, ormai da tempo, una modalità linguistica, formale e contenutistica – la sua – che non pronostica o auspica una modificazione dell’arte per perpetrare l’attività immaginativa, ma che, senza frapporre indugi o rinvii, è già essa stessa il futuro. E’ da circa trent’anni che il suo percorso non flette, anzi si radicalizza verso più ardue esperienze che comportano mutamento di tecniche, ma anche di invenzioni pittoriche, per qualificare sia la resa iconografica sia la qualità spaziale. Esperienza, esplorazioni e innovazioni in tale lasso di tempo, dalle prime prove a oggi, hanno consentito a Giuliana Cunéaz di conseguire una disinvoltura di gesto e di concezione che la distingue e la impone.

(da Au Cœur de la matière. Regione Autonoma Valle d’Aosta, Aosta)